We stand with Ukraine

Emozioni, non opinioni. La politica e la rivoluzione dei social

Expert.ai Team - 17 Luglio 2017

Huffington Post

– Quando Crozza imita i “leoni da tastiera”, con l’ossessivo “condividi, condivi, condividi”, parlare seriamente dei social media è impossibile. E certo c’è da ironizzare, e anche molto, sulla patologia di chi chiude nel web tutto il (suo) mondo; ma quando si tratta di capire, proprio attraverso i social media, i sentimenti più radicati e molecolari dell’opinione pubblica, l’ironia va messa da parte, perché è sorprendente come i social riescano a cogliere e a trasmettere l’umore di un paese, nonostante i deliri (talvolta) compulsivi della condivisione.

Leggi l’articolo