We stand with Ukraine

Referendum, la parola ai tweet: c’è già un vincitore ed è la paura

Expert.ai Team - 5 Dicembre 2016

Linkiesta

L’analisi dei tweet effettuata da Expert System non ci dice se avrà la meglio Renzi o i suoi avversari. Ma racconta di uno scontro tra città e provincia, di una polarizzazione tra Pd e Cinque Stelle e soprattutto di un sentimento collettivo in cui l’ansia prevale sulla speranza

Ansia e paura. Paura e ansia. Se il referendum fosse tra voto di pancia e voto di cervello, Beppe Grillo avrebbe stravinto. Perlomeno, questo si evince dalle elaborazioni di Expert System, eccellenza italiana specializzata nei Big Data proprietaria della piattaforma «Cogito» che effettua analisi semantiche di tipo qualitativo, in grado cioè di interpretare il senso dei testi e coglierne il significato. Una peculiarità che ha fatto di questa piccola realtà nata tra i banchi dell’Università di Modena un partner di giganti come Google e Microsoft.

Ultimamente, nell’imminenza delle campagne elettorali, Expert System ha giocato con i tweet e ha provato, a partire dall’analisi del loro contenuto, a predire come sarebbe finito il referendum britannico sulla permanenza nell’Unione Europea e le elezioni americane. Ci crediate o meno, ci hanno preso in entrambi i casi. E non potevano esimersi dal provare a fare altrettanto anche per il referendum costituzionale italiano del 4 dicembre, analizzando 120mila tweet dal 24 ottobre al 30 novembre.

Leggi l’articolo